Come scrivere una Lettera di incarico professionale

La lettera professionale è quel documento ufficiale con un cui un professionista e un cliente di fatto sanciscono l’avvio di una attività lavorativa, specificandone i relativi dettagli.

Gli attori coinvolti sono dunque il cliente che commissiona il lavoro e appunto il professionista incaricato di eseguirlo e di portarlo a termine. Con questo termine ci riferiamo dunque ad un soggetto che nella maggior parte dei casi è iscritto ad un dedicato albo professionale.

L’iscrizione a tale albo è frutto di un determinato titolo di studio o del superamento di uno specifico esame di ammissione. L’incarico può essere stipulato anche con un professionista non iscritto a nessun albo ma che comunque abbia delle comprovate capacità lavorative o professionali.

Una volta definiti dunque gli attori coinvolti capiamo cosa tenere in considerazione per redigere una lettera di incarico professionale che possa essere definita efficace e completa.

Chi prepara la lettera di incarico professionale

Solitamente questo documento viene redatto direttamente dal professionista stesso che dovrà specificare quali sono le sue condizioni di lavoro, vi sono tuttavia dei casi in cui il documento viene di fatto redatto direttamente dal cliente.

Questa situazione si verifica, ad esempio, nei casi in cui lo stesso cliente si trovi a collaborare contemporaneamente o in momenti diversi con professionisti della stessa tipologia e utilizzi dunque dei format predefiniti di più semplice e veloce gestione e più facile monitoraggio.

Come impostare la lettera

E’ fondamentale che lettera contenga tutte le informazioni su mittente (in alto a sinistra) e destinatario (più in basso a desta). Di entrambi si dovrà specificare nome, cognome, ragione sociale, partita iva o codice fiscale, indirizzo, città, recapito telefonico ed indirizzo mail.

Necessario è anche l’inserimento dell’oggetto che dovrà appunto rendere subito chiaro il contenuto della lettera stessa, e quindi l’incarico che la stessa regola.

Il contenuto della lettera

Iniziamo dunque con il dire che il contenuto della lettera è appunto l’attività di tipo intellettuale in primis che il professionista andrà a compiere dietro compenso o gratuitamente.

Per evitare fraintendimenti (in buona o in cattiva fede) è opportuno che i vari aspetti della prestazione siano precisati e definiti in un documento scritto che chiarirà ogni eventuale dettaglio legato alla prestazione stessa, sia che si tratti di relazione duratura, sia che si tratti di incarico professionale saltuario e occasionale.

L’inquadramento del professionista andrà ad influenzare anche la modalità di pagamento, che potrebbe essere effettuato tramite partita iva o tramite ritenuta d’acconto.

Passiamo dunque a definire cosa inserire all’interno della lettera stessa. Iniziamo con il dire che essa dovrà sicuramente specificare l’incarico alla quale di riferisce in maniera dettagliata, il corrispettivo previsto per il lavoro stesso, la durata dello stesso (da leggersi spesso come la scadenza entro la quale il lavoro deve essere eseguito), eventuali condizioni particolari quali vincoli di esclusiva, rimborsi spese previsti, patto di segretezza.

Quanti più dettagli saranno presenti, quanto più il rapporto professionale sarà chiaro, lineare e non contestabile. Le informazioni da inserire dunque non sono molte, tuttavia un format può aiutare ad impostare nella maniera il più corretta possibile il documento.

Vi basterà seguire le informazioni riportate per avere una lettera di incarico professionale perfetta e completa.

Conclusione

In conclusione dunque, oggetto dell’incarico e relative condizioni sono pilastri della lettera di incarico professionale e tutti i dettagli contenuti rappresentano una tutela in caso di eventuali contenziosi che potrebbero verificarsi.

L’accordo verbale infatti dà luogo a possibili fraintendimenti, mentre la lettera di incarico professionale resta senza dubbio un valido aiuto e supporto per qualsiasi tipo di collaborazione professionale.