Come scrivere una lettera di buon compleanno

La lettera di auguri di buon compleanno è una missiva che si invia con lo scopo di augurare ad una amica, a un parente, ad un collega o in generale ad una persona cara una lieta giornata.

In se, la lettera rappresenta un dono, ma può anche completare un regalo e renderlo quindi perfetto.

Andiamo con ordine dunque e capiamo cosa deve contenere una lettera di buon compleanno, cosa occorre tenere in considerazione per scriverla, quando deve essere spedita o consegnata.

Lettera o bigliettino di buon compleanno ?

La lettera di buon compleanno è uno strumento che permette di augurare ad una persona cara un felice compleanno in forma scritta. Sebbene internet e smartphone ci abbiano abituato a messaggi e comunicazioni virtuali, la lettera resta sempre un valido strumento, capace di scaldare il cuore e soprattutto di rimanere nel tempo, proprio come un regalo.

Chi vuole augurare buon compleanno per iscritto, per prima cosa deve valutare se utilizzare una lettera di buon compleanno o un biglietto di buon compleanno.

Sebbene entrambi gli strumenti vengano spesso identificati come “lettera”, infatti, si tratta di due mezzi molto diversi.

Il biglietto infatti consente di formulare il proprio augurio in poche righe, mentre nel caso della lettera lo scrivente può dedicare tempo e spazio a pensieri, auguri, buoni propositi.

Nella categoria dei biglietti rientrano anche i biglietti prestampati, che contengono già un augurio (standard e informale di solito) e un disegno o una grafica che lo rendono più accattivante. Solitamente, è sufficiente completare con una eventuale frase breve per personalizzare il contenuto e la propria firma.

Come scrivere una lettera di buon compleanno

Se invece avete proprio deciso di regalare al festeggiato le vostre parole, niente è meglio di una lettera di buon compleanno.

A differenza delle solite lettere, in questa, che si caratterizza per una impronta personale e informale, non sarà necessario scrivere il mittente. Le prime informazioni che dunque il festeggiato leggerà saranno luogo e data. Si tratta di informazioni importanti, che permetteranno in futuro di risalire con nostalgia e sorrisi si spesa a quel periodo.

A questo punto inizia la lettera vera e propria, che dovrà avere appunto un tono intimo e informale.

“Cara, amica, tesoro, gioia”, sono solo alcune delle parole che possono accompagnare il nome del festeggiato o della festeggiata e che possono essere sostituite anche da un vezzeggiativo o da un soprannome.

Si entra così nel vivo della lettera stessa che dovrà rispondere solo ed esclusivamente alle regole del cuore: ricordi, aneddoti, sogni, racconti possono trovare spazio in questa lettera.

Quello che conta è fare riferimento appunto in chiusura (e anche in apertura se possibile) proprio al compleanno e agli auguri che di fatto questa lettera porge.

Quando inviare lettera di buon compleanno

Come facilmente intuibile, la lettera di buon compleanno deve essere inviata o meglio ricevuta dal destinatario il giorno stesso del compleanno. Qualora si preveda un invio tramite posta dunque, si dovranno calcolare i tempi di consegna.

In caso di consegna a mano invece, sia che la stessa accompagni un regalo, sia che venga offerta da sola, la situazione è più semplice: l’ideale sarebbe consegnarla al mattino, qualora non sia possibile si potrà procedere alla consegna alla prima occasione utile della giornata.