Come scrivere una Lettera di assunzione

La lettera di assunzione è il documento che palesa ed ufficializza la volontà di una azienda o di un ente di iniziare una collaborazione lavorativa con un soggetto (lavoratore).

Chiariamo meglio nelle righe che seguono quali sono gli elementi necessari, che non devono mancare in una lettera di assunzione che si rispetti.

Cos’è la lettera di assunzione

La lettera di assunzione è un documento scritto che il datore di lavoro deve condividere con il neo-dipendente al fine di sancire ed ufficializzare l’inizio di un rapporto di lavoro.

Sotto questo punto di vista, la lettera di assunzione si sovrappone al contratto di lavoro, ma di fatto è possibile affermare che la lettera è di fatto la formalizzazione del contratto stesso. La lettera dunque rimanda al contratto che a sua volta può fare riferimento anche ad un eventuale contrattazione collettiva.

Cosa contiene la lettera di assunzione e come si scrive

Entriamo ora più nel dettaglio e capiamo quali sono gli elementi che devono essere necessariamente contenuti in una lettera di assunzione.

E’ fondamentale che la lettera contenga i dettagli di datore di lavoro e lavoratore; la data prevista di inizio del rapporto; la durata dello stesso, che dovrà specificare anche dettagli e durata di un eventuale periodo di prova; i dettagli del rapporto di lavoro (e dunque inquadramento, livello, categoria di riferimento, qualifica, mansioni da svolgere).

La sede e gli orari di lavoro, la retribuzione, il periodo di ferie, eventuali vincoli legati allo svolgimento dell’attività lavorativa sono altri dettagli che la lettera di assunzione dovrebbe sempre contenere.

Ribadiamo che da sola, se non supportata da regolare contratto registrato, la lettera stessa non è sufficiente ad ufficializzare il rapporto di lavoro stesso. La lettera è invece sufficiente per sancire l’inizio di un rapporto di prova soprattutto se non legato a retribuzione.

Come consegnare la lettera di assunzione

La lettera di assunzione viene solitamente consegnata a mano nel momento n cui l’assunzione viene ufficializzata, non mancano però le situazioni in cui la stessa viene inoltrata via mail, fax e posta.

Indipendentemente dal mezzo utilizzato, al neo assunto si chiede di restituire il documento firmato al mittente, proprio per certificarne la lettura e la relativa accettazione.